Presepe

Nella Città culla dell’arte delle ceramiche, come ogni anno, il Natale diventa un evento di carattere internazionale.

Città dalle vestigia antichissime, Caltagirone si trova nella Sicilia centrale, al centro del territorio Calatino, ed è famosa per la produzione della ceramica artistica, attività sviluppatasi nei secoli dai tempi degli antichi Greci. Per oltre due millenni è stata roccaforte privilegiata per bizantini, arabi, genovesi e normanni, che controllavano le piane di Catania e di Gela. Nel 1900 Caltagirone fu città simbolo del popolarismo italiano di Don Luigi Sturzo e del movimento antifascista. Oggi la Città vive un periodo di rinnovato sviluppo, grazie al turismo e alla produzione della ceramica artistica. La moderna Caltagirone, Città Patrimonio dell’Unesco, è disposta ad anfiteatro e si presenta agli occhi dei visitatori in tutto il suo splendore con le grandi chiese, i campanili, le torri ed una distesa di tetti dalle caratteristiche tegole in cotto. I principali punti di interesse turistico del centro storico sono la lunga Scalinata di Santa Maria del Monte, comunemente detta “La Matrice“, in cui ognuna delle 142 alzate è decorata con un differente motivo di piastrelle in ceramica che riprendono gli stili del passato, e il ponte di S.Francesco che collega i due colli su cui si sviluppa il centro storico. Da visitare, nei locali della ex biblioteca comunale il Museo internazionale del presepe, che vanta una collezione di oltre mille pezzi dal Settecento ad oggi.

Il Museo regionale della ceramica, tra i più importanti a livello nazionale, custodisce una vasta raccolta di ceramiche, circa 2.500 reperti; al visitatore forniscono un’ampia visione della storia dell’arte ceramica dal IV millennio a.C., all’età contemporanea.

È secondo solo al Museo di Faenza per quanto riguarda la documentazione dell’arte ceramica.